Background Image
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10

Enrico Cecchetti e il suo metodo

Italiano, ballerino, maestro del balletto e insegnante tra la fine dell'800 e inizio del '900 Enrico Cecchetti ha avuto un ruolo molto importante nella storia della danza. La sua metodologia è base della maggior parte dei metodi didattici usati nel mondo ed ha dato alla tecnica della danza un'unità che non aveva mai avuto precedentemente.
 
ENRICO CECCHETTI
  • Roma 21 giugno 1850- Milano 13 Novembre 1928
  • Figlio di ballerini debuttò a Genova all'età di 5 anni
  • Studiò a Firenze con Lepri e fu poi allievo di Blasis
  • Il debutto ufficiale come ballerino professionista fu alla Scala nel 1871 
  •  Diventò secondo maestro di balletto ai Balletti Imperiali di San Pietroburgo nel 1890: Pavlova, Vaganova, Nijinsky, Massine, Lifar furono alcuni dei suoi allievi
  • Collaborò con Diaghilev 1910
  • Fondò una scuola a Londra 1918
  • Tra il 1925 e il 1928 fu direttore della Scuola di Balletto alla Scala di Milano
 
IL METODO
  • Si basa su principi di fluidità, armonia, purezza delle linee, energia, coordinazione.
  • Il Metodo insegna al danzatore come sfruttare la cinetica a suo vantaggio e come usare il proprio corpo in modo corretto
  • La particolarità del Metodo sta nella divisione degli esercizi nei vari giorni della settimana a "Rotazione" per potenziare le varie parti del corpo in ugual misura
  • Nel 1989 è stata fondata a Firenze l' A.N.C.E.C. (Associazione, Nazionale, Coreutica, Enrico, Cecchetti ) che si occupa della diffusione del Metodo Cecchetti in Italia
  • Per aprire una scuola di danza che usa il Metodo Cecchetti è necessario diplomarsi presso l' Imperial Society of Teachers of Dancing (I. S. T. D.) di Londra